0

Katia Melua – Call Off The Search

A volte le cose non sembrano come sono….cosi sbirciando nella top ten Uk (vade retro “top ten”) salta fuori un nome quello di Katia Melua e un album ” Call off the search ” uscito per la piccolissima etichetta indipendente Dramatico che sta prorprio davanti a quel mostro sacro di Norah Jones. Non me ne vogliano gli ammiratori della Jones le cui qualità sono indiscusse ma questa diciannovenne nata a Batumi (Georgia) e trasferitasi in Irlanda del Nord, uscita dal nulla ,senza spot e senza media a tirare le vendite, arriva a 1 milione di copie vendute in un mese scarso!! (e non è etichetta EMI). Blues, jazz e soul questi gli ingredienti mescolati in ballate dove chitarre e pianoforte accompagnano una voce soffusa, dolce e delicata che sa aprirsi in momenti malinconici ammalianti vedi ” The closest thing to crazy ” capolavoro assoluto, in “Faraway voice” e nella cover “Lilac Wine” (Shelton). Toni piu rotondi e conturbanti in “Mockinbirds song” e “My aphrodisiac is you” quando si scende su riferimenti piu jazzati e ancora bluseggianti in “Learnin’ the blues”. Questa volta seguiamo le Chart-position, ma solo questa volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *