0

Coldplay – X&Y

Chiariamo subito che questo è il miglior album dei Coldplay e lo è per almeno tre sostanziali ragioni: non ripropone i suoni dei precedenti, presenta un’architettura ritmica più ricca che si apre in accensioni liriche e traiettorie progressive di straordinaria intensità, e da ultimo non fa mistero di attingere ad illuminati artisti come New Order, Brian Eno e per motivi diversi Johnny Cash e Kraftwerk (per la loro maniacale attenzione al particolare). Tracciate le coordinate non resta che condirle con quella naturale semplicità delle cose, che da sempre contraddistingue Chris Martin e co., quella semplicità che emerge nei momenti più lenti e riflessivi, in quel senso di rarefazione assoluta che aleggia nella lennonian … Continue Reading

0

Jens Lekman – When I Said Wanted To Be Your Dog

“When I Said I Wanted To Be Your Dog” è quanto di più innovativo ed eclettico ci si potesse attendere. I paragoni si sprecano da Magnetic Fields, Scott Walker, Jonathan Richman; una musica che spazia nel pop di autori vecchi di trenta quaranta anni; sotto a tutto emergono campionamenti a mo’ di decorazione e guarnizione. L’album parla di sè, del suo quotidiano, delle sue storie delle varie “Julie” e “Silvia”; pop di innamoramenti e malinconia. A questi si aggiungono pezzi più ambiziosi e stravaganti come la “filastrocca” “Tram #7 To Heaven”, vero gioiello, e ancora “A Higher Power” e “You Are The Light”; espressività contagiosa … Continue Reading

0

Keane – Hopes And Fears

Adesso cercherò di impegnarmi a fondo e di non parlare dei Keane come dei nuovi Coldplay anche se la cosa risulta talmente impervia da sfiorare l’impossibile ,ma tenterò ugualmente. I Keane sono un trio provengono dal Sussex inglese ,debuttano per l’indipendente Fierce Panda (la stessa con cui debuttarono i Coldplay), agli esordi erano una cover-band dei Beatles e di Paul Simon, oggi escono con l’esordiente “Hopes And Fears” tutto batteria ,piano forte e voce, nessuna traccia della chitarra .Una voce si diceva che fa la differenza e che fotocopia tantissimo con quel suo incedere lamentoso e intimista ma al contempo brioso e vivace il primo Thom York … Continue Reading

0

The Veils – The Runaway Found

Arrivano dalla Nuova Zelanda, si trasferiscono a Londra e se ne escono con un disco che sbaraglia la migliore concorrenza Britpop attuale; visto il risultato dell’ultima fatica degli Starsailor, si potrebbe dire che i The Veils fanno quello che gli Starsailor hanno mancato (purtroppo). Insomma voci lamentose, archi, chitarre che arpeggiano, “malinconia organizzata” e tratti molto Smithsiani vedi “one of must go”, tutto ciò che di buono c’era nel popsong inglese e che gli Starsailor hanno tragicamente smarrito. Non cè da strapparsi i vestiti; non saranno sicuramente la rivelazione dell’anno anche perchè su questo filone ormai è già stato tutto scritto … Continue Reading

0

Lady & Bird – Self Title

Cambia il nome, ma non la sostanza, sono ancora loro due, Bardi Johansson (BANG GANG) e Keren Ann (che aveva partecipato al progetto bang gang e che da poco è uscita con il suo Not Going Anywhere,anche questo consigliatissimo), una delle novità musicali piu belle del 2003, tornano questa volta con un album insieme. L’incastro fra i due si perfeziona ulteriormente (qualora se ne fosse avvertito il bisogno), questo “folk elettronico” presto farà parlare di se… … Continue Reading

0

Lady & Bird – Self Title

Cambia il nome, ma non la sostanza, sono ancora loro due, Bardi Johansson (BANG GANG) e Keren Ann (che aveva partecipato al progetto bang gang e che da poco è uscita con il suo Not Going Anywhere,anche questo consigliatissimo), una delle novità musicali piu belle del 2003, tornano questa volta con un album insieme. L’incastro fra i due si perfeziona ulteriormente (qualora se ne fosse avvertito il bisogno), questo “folk elettronico” presto farà parlare di se… … Continue Reading

Pages ... 1 2 3 4