Salta al contenuto

Quota150.com Posts

Anna Calvi – Anna Calvi

Senza musica, la vita sarebbe un errore“, cosi recitava Friedrich Nietzsche. Poche battute della cantautrice italo-inglese Anna Calvi, sono sufficienti per darne ragione. Sfacciatamente talentuosa, si presenta al suo debutto con una ricercatezza stilistica e una personalità scenica da sbaragliare la concorrenza. Il disco, non a caso uscito per l’etichetta Domino, capace di arrivare sul luogo del delitto sempre prima degli altri (vedi Arctic Monkeys), è  puro noir rock, con venature retrò dal sapore drammatico e teatrale. Il mentore del tutto è Rob Ellis che si accompagna nella produzione e ci mette dentro tutti i suoi amori presenti e passati da Pj Harvey a Marianne Faithfull fino

Opshop – Until The End Of Time

Stavolta la bussola si indirizza verso la Nuova Zelanda e più precisamnte ad  Auckland, dove si formano artisitcamente gli Opshop. Dopo una gavetta in patria di quasi sette anni, dove hanno raggiunto il triplo disco di platino grazie al precendente “Second Hand Planet“, gli Opshop sono pronti al grande salto. L’album “Until The End Of Time” è prodotto da Greg Haver, collaboratore in  passato di band come i Manic Street Preachers e Super Farry Animals, un tipo capace di regalare il proprio marchio di fabbrica a chiunque lo incontri lungo la propria strada, e gli Opshop non fanno eccezzione. “Pins and Needles“, prima della lista e singolo apridanze, è una ricetta ben condita di

Girls – Broken Dreams Club

Mettetevi comodi, chiudete gli occhi e fate un bel respiro, perchè nei prossimi 30 minuti, (tanto è la durata di questo Broken Dreams Club), rimarrete senza fiato. Il duo californiano dei Girls formato dagli eclettici Chet “JR” White e da Christopher Owens, cantante ed autore di tutte le canzoni, dopo appena un anno dall’ album di esordio ha deciso di tornare sulla scena, con un ep di appena sei traccie dagli effetti disarmanti. Dietro un’ apparente semplicità , dietro i paragoni da cui è impossibile smarcarsi vedi le assonanze ai Belle and Sebastian, a Jens Lekman e al Costello più ispirato, si scopre una capacità artistica e una maturità compositiva di assoluto livello. I temi affrontati dal songwritter Owens sono tutti incentrati sul “cuore”, 

Albanopumpkins – Mellon Collie and the Infinite Power

Forse una pazzia, ma è sempre da una pazzia che nascono le grandi idee. Stavolta l’idea è quella che non ti aspetti, scomodare dei mostri sacri come gli Smashing Pumpkins e andare a riprendere dopo 15 anni il monumetale “Mellon Collie and the Infinite Sadness“. Gli artefici di tutto questo rispondono al nome degli  Albanopower che, capitanati da Lorenzo Urciullo –  noto come Colapesce – hanno deciso di dare impronta ad un rivisitazione dell’album facendosi accompagnare in questa avventura da un numeroso gruppo di artisti provenienti da tutta la penisola. Le 28 tracce, suddivise con precisione nelle due originali metà “Dawn To Dusk” e “Twilight To Starlight

Migliori Album – 2010

I migliori album del 2010

1 – Arcade Fire – The Suburbs
2 – Girls – Broken Dreams Club (ep)
3 – The National – Hight Violet
4 – Hurts – Happiness
5 – The Kings Of Lion – Come Around Sundown
6 – Manic Street Preachers – Postcards From A Young Man
7 – Skunk Anansie – Wonderlustre
8 – Belle And Sebastian – Write About Love
9 – Band Of Horses – Infinitive Arms
10 – Non Volgio Che Clara – Dei Cani

Hurts – Happiness

Se in passato avete contratto il virus denominato “new-wave”, state alla larga da questo “Happiness“, potrebbe generare pericolose ricadute. L’esordio del duo di Manchester composto da Adam Anderson (chitarre e synth) e Theo Hutchcraft (voce) è quanto di più “ottanta” sia uscito da questo 2010. Dietro questo ambizioso progetto in realtà ci sono due navigati personaggi come Mark Stent ( già con Madonna e Kaiser Chief ) e Richard Stannard produttore, per Kylie Minogue, capaci di cucire un “groove” adatto tanto ai cultori del sofisticare, quanto agli amanti delle sonorità spiccatamente mainstream. La scena si apre con il pesante depeche-mood di “Silver Lining