Salta al contenuto

Categoria: rock

Franz Ferdinand – Arciduca Francesco Ferdinando

Arrivano da Glasgow, sono la risposta britannica ai vari White Stripes e Strokes,con in piu due variabili impazzite : la prima suonano per l’etichetta Dominio la più indie e anti-conformista del pianeta, non ha caso la stessa dei Pavement per capirci, la seconda la loro musica traspira tanto di scena inglese anni 80, quanto di Talking Heads, Bowie, Pulp e non è cosa da poco. Oltre le contaminazioni del passato, rimane il fatto che il disco “suona” davvero bene, incisivo, diretto e intelligente

Wrens – Scriccioli nella Prateria

Raccontare di Meadowlands album che si attendeva dal lontano 1996 è forse una delle cose più facili e piacevoli di cui parlare nel suo essere “una storia a lieto fine”. I Wrens sono di nuovo vivi e gia questa è una bella notizia, in più ritornano sulla scena con un album che rappresenta un manifesto stesso al concetto e al suono “indie rock”, le traccie scorrono nel lettore e si rimane sbalorditi “She Sends Kisses”, “This Boy Is Exhausted” tanto per citare due titoli

Afterhours – Live

Dopo una breve pausa e dopo centinaia di concerti in giro per l`Italia tenuti durante gli ultimi due anni, gli Afterhours ritornano con un evento speciale a febbraio per una tournèe insieme ai TWILIGHT SINGERS, band capeggiata dall`ex leader degli Afghan Whigs Greg Dulli!
12 febbraio – Rimini – Velvet Rock Club

Xiu Xiu – Fabulous Muscles

Xiu Xiu e il suo “Fabulous Muscles”, ovvero come spiegare l’inspiegabile.Il disco è tremendamente lacerante, e allo stesso tempo meravigliosamente pulsante di rabbia ed energia. Ma non è questo il punto. La cosa sconcertante, è che ne sarebbe stata sufficiente una sola traccia; e ne sarebbe comunque valsa la pena. La title track “Fabulous Muscles”; semplicemente un capolavoro, da brividi, c’è il rischio reale che sia la nuova canzone dell’anno; con 12 mesi netti di anticipo. Non so se sia umanamente possibile, creare pathos maggiore, servedosi di una chitarra classica e una voce. Alcuni del settore, indicano questa musica come art-punk,

Air – Talkie Walkie

Il nuovo album degli Air, a cui Nicolas Godin e Jean Benoit stanno lavorando da mesi, uscirà a fine gennaio e precisamente il giorno 24 gennaio. Il duo parigino, che per la prima volta non farà ricorso a vocalist esterni, ha deciso di utilizzare esclusivamente le proprie voci in tutte lecanzoni. L’album, il cui nome è Talkie Walkie, è prodotto da Nigel Godrich, noto al grande pubblico per le passate collaborazioni coi i Radiohead e vede la presenza dell’arrangiatore orchestrale Michel Colombier, celebre in Francia per aver lavorato a lungo con Serge Gainsbourg.